Pagliaccio a chi??

Pagliaccio a chi??

Sul forum di questo sito ho scritto qualche tempo fa che Rossi è un pagliaccio. La durezza del mio intervento era dovuta alla insopportabile ipocrisia con cui Valentino affrontava la crisi Ducati. L’ipotesi di un rinnovo con Ducati, all’epoca del tutto attendibile e (apparentemente) di imminente conferma, mi aveva fatto saltare sulla sedia. Come era possibile che uno come Valentino si rassegnasse ad una situazione del genere e, soprattutto, dopo essersi lamentato di continuo, rinnovasse il contratto con la Ducati? Per me tutto ciò rappresentava la fine sportiva di Valentino Rossi, incapace di rimettersi in gioco con una moto competitiva e ipocrita nel criticare la Ducati e, al tempo stesso, nel proseguire proprio con la casa bolognese.

Solo un pagliaccio (o un vigliacco) parla male della propria moto e poi le promette fedeltà. Prendete Edwards, per esempio: ha detto che la Suter BMW è una moto di m…. E infatti, coerentemente, ha provato una ART negli ultimi test di Brno.  

 

Tuttavia, questa estate, come ben sapete, le cose sono andate diversamente. Per questo motivo non posso esimermi dal chiedere scusa a Rossi per essermi pronunciato con troppo anticipo. Ho espresso un giudizio troppo affrettato, convinto che ormai il rinnovo con Ducati fosse cosa fatta (in realtà ero stato tratto in inganno dalle sue stesse parole; mai fidarsi di Vale!!). Per fortuna mi sbagliavo di grosso. Ed ecco che la figura di Valentino che avevo sempre ammirato, in particolar modo a partire dal 2004, ha riacquistato tutta la sua florida integrità. Non posso far altro che complimentarmi con Rossi per aver dimostrato, ancora una volta, l’amore incondizionato per la competizione motociclistica finalizzata alla vittoria, alla soddisfazione personale, al piacere di guida. Rossi ama la moto ed ama esprimersi al 100% sulla moto. Ama dimostrare, prima di tutto a se stesso, il proprio valore come pilota. La scelta di tornare in Yamaha accanto a Lorenzo è, a mio avviso, la dimostrazione di un coraggio immenso, oltre che di un insaziabile spirito agonistico.

 

I tre passaggi fondamentali della carriera di Valentino (2004, 2010 e, da ultimo, 2012), uniti ai 9 titoli mondiali, fanno di lui un campione di bravura e di coraggio. Credo, pertanto, che Vale ormai non debba dimostrare più nulla a nessuno. Ma gli fa onore, molto onore, il voler ritornare in trincea, con il coltello tra i denti. Lo squalo è tornato, forse meno veloce di un tempo, ma state certi che rivedrete la sua pinna spuntare dalle buie acque dove è sprofondato per due anni.

comments powered by Disqus

Altri commenti

lemon81

Rispondo a Michele de Angelis.

E' vero, il mio è stato un vero e proprio sfogo. Mi sembra però corretto fare un passo indietro visto che i fatti mi hanno smentito. Sarebbe stato, a mio avviso, scorretto e inopportuno tacere e non rimediare ad un duro sfogo!

Inserito: 03 settembre 2012
Reckless

Onore a chi sa ammettere i propri errori e chiedere scusa per essi :)

Inserito: 03 settembre 2012
corsera

si vabbè, è troppo comodo.
Quando si gestisce un blog ci si debbono assumere delle responsabilità quando si scrive.
Già c'è il dicos che parla a vanvera

Inserito: 03 settembre 2012
stoppa

hehehe..infatti da quando max non vince piu il dicos non riesce piu a fare una pagella.
Non perchè sia tifoso eh!!!

Inserito: 03 settembre 2012
corsera

ma va ?........no è che gli hanno tagliato i viveri !

Inserito: 03 settembre 2012
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Sempre in testa(ta)


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Sym SB250Ni: moto vera, prezzo mini e divertimento extra

Sym SB250Ni: moto vera, prezzo mini e divertimento extra
in Prove moto

Che senso ha per Ducati provare da sola?

Che senso ha per Ducati provare da sola?
in Motocordialmente

Perchè la minaccia Honda di lasciare la MotoGP è solo una finta

Perchè la minaccia Honda di lasciare la MotoGP è solo una finta
in Motocordialmente

Joan Lascorz Update

Joan Lascorz Update
in SBK